Menu
From Texas with camera

From Texas with camera

Back to blog list

Dopo vari acciacchi, disavventure e altro, rieccoci sulla rotta già percorsa. Riprendiamo da qui con ciò che succede al Fotoclub.

Prima novità è il nuovo sito dell’associazione più giovane, più accattivante e con più notizie del mondo della fotografia, ma veniamo a quello che abbiamo visto giovedì scorso, la serata era dedicata a una fotografa americana da San Antonio (Texas): Jill MATHIS.

Jill Mathis

Jill ci ha portato delle fotografie relative a una campagna pubblicitaria, o meglio un incarico commissionatole da un imprenditore per presentare il proprio prodotto, immagini in cui il oggetto finale non è visto come “oggetto del desiderio” nella sua più lucente visione, ma nel suo nascere e nel divenire ciò per cui è stato costruito.

Jill Mathis

Per raggiungere il risultato usa la composizione, il colore e la luce facendo dialogare il soggetto con il paesaggio officina

“Nel suo rapporto con il reale, questa artista dal grande, sensibile e iconicamente imprevedibile immaginario, coglie il segreto della materia e l’energia potenziale degli oggetti che riprende”
(catalogo mostra INDUSTRIA – Genova. testi Viana Conti Roberto Mastroianni)

Jill Mathis

2013f

Le mani sono l’artefice del lavoro per creare il prodotto e non sono rappresentate con enfasi; non mani rovinate, non sporche ma come interpreti della creazione dell’oggetto, sottolineate dalla luce ricercata e ben dosata. Trovare l’essenza, l’anima del soggetto sembra sia la missione di questa artista texana trapiantata sul lago di Mergozzo, dove risiede.

Jill Mathis

Jill Mathis

Nella speranza di ospitarla nuovamente nel nostro Fotoclub con i suoi lavori, e forse di partecipare a uno dei suoi workshop la salutiamo e la ringraziamo per la piacevole e interessante serata.

A giovedì prossimo con un ospite da Domodossola, Ennio Vanzan con un viaggio tra Peru e Bolivia.